sabato 19 dicembre 2015

Domani 20 dicembre bicentenario di Giovanni Meli

Qui il sonetto che introduce la sua grande opera “La Bucolica”

Muntagnoli interrutti da vaddati,
Rocchi di lippu  e areddara  vistuti,
Caduti d'acqui chiari inargintati,
Vattàli  murmuranti e stagni muti,

Vausi  e cunzarri  scuri ed imbuscati,
Sterili  junchi e jinestri sciuruti;
Trunchi da lunghi età malisbarrati,
Grutti e lambichi d'acqui già mpitruti;


Passari sulitari chi chianciti;
Ecu, chi ascuti tuttu e poi ripeti,
Ulmi abbrazzati stritti di li viti,

Vapuri taciturni, umbri sigreti,
Ritiri tranquillissimi, accugghiti
L'amicu di la paci e la quieti.

Qui una traduzione

Montagnoli interrotti da vallate,
rocche di muschio e di edera vestite,
cadute di acque chiare e inargentate,
ruscelli  mormoranti e stagni muti,

balze e cumuli di pietre scure e nascoste,
sterili giunchi e ginestre fiorite;
tronchi per lunghe età malconci,
grotte e stalattiti d’acque già impietrite;

passeri solitari che piangete;
eco, che ascolti e poi ripeti,
olmi abbracciati stretti dalle viti,

vapori taciturni, ombre segrete,
ritiri tranquillissimi, accogliete
l’amico della pace e la quiete.

Luigi Natoli nel suo libro “Musa siciliana” lo presenta con questa nota: “Credo che nella poesia italiana ci siano pochi sonetti che per sentimento della natura, immagini, andatura, armonia e solennità siano a paro di questo”
Edoardo Alfano ci dice dove attinse Meli le immagini del paesaggio: “Tutto il sonetto introduttivo della Bucolica di Meli è la fedelissima descrizione della valle del Furi, vicino Cinisi, dove si svolge tutta la Bucolica. Ogni parola è come una fotografia dei diversi aspetti di quella meravigliosa località” (nota di Edoardo Alfano 1914)


Questa poesia e tante altre,  con traduzione in italiano a fronte,  sul libro “L’Abate Meli”




In occasione del bicentenario di Giovanni Meli 1815 – 2015 - In un solo volume:
 il romanzo "L'Abate Meli" di Luigi Natoli
tutte le poesie che Luigi Natoli inserì nel trattato "Musa siciliana". 
E in Appendice  tante poesie di Giovanni Meli con testo italiano a fronte a cura di Francesco Zaffuto. 
Il volume di 730 pagine al prezzo di € 25,00 –  può essere richiesto alla casa editrice 

Nessun commento:

Posta un commento

grazie per il commento che andate ad inserire - la redazione si riserva di cancellare commenti di pubblicità, e quelli che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza